Psicologia, psicoterapia, crescita emotiva e relazionale.

Principali disturbi trattati in età adulta

Ansia

L’ansia è uno stato emotivo spiacevole caratterizzato da apprensione, incertezza e penosa attesa, come se incombessero un pericolo o una minaccia. Il pericolo può essere esterno o indicare un disagio interno. È una condizione che oltre una certa frequenza di episodi e entità degli stessi diventa ingombrante per la vita quotidiana, limitando le attività e le scelte e riducendo sensibilmente il benessere di vita. Si accompagna a stati fisici come aumento del battito cardiaco, sudorazione, senso di costrizione, senso di mancanza di respiro, capogiri, confusione mentale. Nella sua forma più disturbante si manifesta come attacco di panico.

Depressione

La depressione è un disturbo caratterizzato da episodi di umore depresso (tristezza, malinconia, angoscia, pianto frequente senza apparenti stimoli, noia generalizzata in tutti i contesti di vita) accompagnati principalmente da una bassa autostima e perdita di interesse o piacere nelle attività normalmente piacevoli.
La depressione può assumere la forma di un singolo episodio transitorio oppure di un vero e proprio disturbo.
L'episodio o il disturbo depressivo sono a loro volta caratterizzati da una maggiore o minore gravità; in ogni caso più la depressione impatta sulla quotidianità in termini di frequenza e intensità pervasiva, più è significativa la necessità di prendersene cura.

Tic

I tic sono movimenti neurali involontari che possono essere motori (ripetizione di movimenti), vocali (ripetizione di parole) o comportamentali (mancato controllo su alcuni gesti e sulla mimica facciale).
Sono abbastanza comuni e spesso transitori in età evolutiva ma da adulti possono causare disagio o imbarazzo e tendono a peggiorare nelle situazioni di ansia, preoccupazione o tensione.


Ossessioni e Compulsioni

Le ossessioni sono pensieri ricorrenti, intrusivi e impossibili da arginare, che mettono l’individuo in condizione di agitazione, ansia, arrabbiatura o disagio.
Le compulsioni sono le ripetizioni di alcuni movimenti più e più volte in sequenza (ad esempio controllare che la porta sia chiusa, toccare un oggetto, fare un certo numero di passi…) senza che sia possibile farne a meno a causa di una grande ansia che ne fa sentire l’assoluta necessità.

Trauma

Il trauma psicologico può essere definito come una “ferita dell’anima”, come qualcosa che rompe il consueto modo di vivere e vedere il mondo e che ha un impatto negativo sulla persona che lo vive.
Subito dopo aver vissuto un evento traumatico il nostro organismo e il nostro cervello vanno incontro ad una serie di reazioni di stress fisiologiche, che nel 70-80% dei casi tendono a risolversi naturalmente senza un intervento specialistico.
Alcune persone continuano a soffrire per un evento traumatico anche a distanza di moltissimo tempo dall’evento stesso. Spesso riportano di provare le stesse sensazioni angosciose e di non riuscire per questo motivo a condurre una vita soddisfacente dal punto di vista lavorativo e relazionale. In questi casi, quindi, il passato è presente.
(fonte: EMDR Italia )

Lutti e separazioni

La perdita di una persona cara, lo sconvolgimento di un processo di separazione coniugale, la sensazione di essere soli al mondo e di non riuscire a ricominciare. I lutti e le separazioni, comprese quelle conseguenti al trasferimento in un’altra città o paese, sono esperienze che non sempre riescono ad essere affrontate e superate dal singolo. A volte lasciano strascichi e ingenerano malesseri ingestibili.


Somatizzazioni

Le somatizzazioni, cioè dolori fisici che non hanno causa organica tale da giustificarli, sono molto diffuse; le più frequenti sono: cefalea tensiva, mal di stomaco, disturbi intestinali come il colon irritabile, dermatite psicosomatica, stanchezza cronica. Ce ne sono molte altre e spesso diventano invalidanti o danneggiano sensibilmente il benessere di vita della persona che le subisce.

Logoramento da stress

Lo stress è la risposta dell’organismo di fronte a eventi e stimoli che lo mettono alla prova; nella maggior parte dei casi è generato dalla situazione lavorativa, scolastica o famigliare. Quando la richiesta di attivazione è troppo alta o dura troppo tempo si assiste a un processo di logoramento fisico e mentale.
Le persone sotto stress costante hanno maggiori probabilità di ammalarsi, mentalmente o fisicamente in quanto lo stress acuto e prolungato incide sul sistema immunitario abbassando le difese dell'organismo oppure danneggiare il funzionamento degli organi interni.

Disturbi del sonno

Difficoltà di addormentamento, ripetuti risvegli, fatica a rilassarsi e lasciarsi andare, risvegli precoci, grossa fatica a svegliarsi, ipersonnolenza… sono solo alcune delle sfumature in cui si possono declinare le difficoltà legate al mondo del sonno. Esse, spesso, sono di natura psicologica e incidono negativamente sul benessere quotidiano dell’individuo.


Fobie

Sono paure estreme, irrazionali ed esagerate per qualcosa che non costituisce razionalmente un pericolo tale da giustificarne l’entità. Spesso chi ne soffre limita le proprie esperienze di vita a causa loro (per esempio non viaggia in aereo precludendosi numerose mete di vacanza o lavoro) e sente di dover fare il possibile per evitare le situazioni che le ingenerano.

Crisi e conflitti di coppia

Nella vita di una coppia capita che si attraversino periodi di crisi. La crisi esprime spesso la rottura di equilibri preesistenti e il mutamento dei comportamenti adottati fino a quel punto.
In alcuni casi il disagio e la tensione diventano opprimenti, fino alla comparsa di veri e propri stati d’ansia, depressione, comportamenti aggressivi. A volte lo scontro non rimane circoscritto al rapporto uomo-donna, ma invade anche il ruolo paterno e materno, determinando un coinvolgimento dei figli.
La crisi nella coppia non va, però, necessariamente e unicamente letta come elemento pericoloso e distruttivo, benché apportatore di sofferenza. Se è vero che nella condizione di crisi può inscriversi il rischio di una progressiva dissoluzione del legame, allo stesso tempo essa è un valido strumento per la crescita e l’evoluzione della coppia.

Puerperio e fatiche post parto

La nascita di un figlio è una rivoluzione incredibile, per la neo mamma soprattutto, per il neo papà e per i fratellini. Le prime settimane di vita del neonato sono una centrifuga di sforzi e emozioni per chi se ne prende cura: adattarsi, piano piano, è molto faticoso.
Spesso si tende a vivere questo periodo chiudendo la tristezza e la fatica in sé stessi, pensando di essere gli unici a non provare una sconfinata gioia, sentendosi sbagliati, inadeguati. Invece è l’esatto opposto che salva: parlarne, condividere, cercare confronto senza giudizio.

Si riceve su appuntamento

Indirizzo Studio

Via Marconi, 39/B Ranica Bg

Indirizzo email

Telefono


Francesca Lesmo - miodottore.it
© 2018 Francesca Lesmo. Tutti i diritti riservati. Via G. Marconi 39/B, 24020 Ranica (Bg). P.IVA 03823870161

Mappa del sito - Privacy Policy